L’unico Software

Unico_Anello“Un Software per domarli, un Software per trovarli, un Software per ghermirli e nel buio incatenarli.”

Così potrebbe essere l’incipit di un epico fantasy ambientato nel mondo informatico di oggi. Sì, perché sia che ce ne accorgiamo o meno, la nostra vita viene sempre più monopolizzata da indefinibili produttori di software, veri detentori del futuro potere.

Nel mese di maggio 2014, sulla home page di Truecrypt, il più celebre tool di criptazione gratuito, è comparso un inquietante avviso che allerta gli utenti di abbandonare l’utilizzo di tale software in favore di BitLocker di Microsoft, sostenendo che lo sviluppo è stato interrotto per sempre in quanto si sono rilevati problemi di sicurezza ormai non più risolvibili.

Come dicevo, Truecrypt è il software di criptazione di dati probabilmente più famoso e utilizzato al mondo; quante saranno le informazioni codificate da tale algoritmo? Che fine dovranno fare questi terabyte di dati protetti sparsi per i supporti di memorizzazione del pianeta, dato che una vera alternativa gratuita e manutenuta con continuità non esiste?

La cosa ancora più sconcertante è non sapere chi sono i produttori di tale software, perché mantenuti volutamente anonimi in modo da garantire massima sicurezza nello sviluppo. Com’è possibile quindi avere la certezza che l’informazione sia veritiera e non frutto di un attacco hacker al sito web?

Stiamo correndo tutti un (forse inevitabile) rischio, ovvero affidarci a soluzioni software/servizi che detengono un forte monopolio, i cui proprietari potrebbero influenzare pesantemente le nostre vite.

Forse il caso di Truecrypt per molti è poco significativo, ma se Google dovesse decidere da un giorno all’altro di chiudere Gmail?

Nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *